Archive for ottobre, 2009

Alimentatori Sony Vaio pericolosi!!

34 Comments

Fra i-pod che prendono fuoco e cellulari che letteralmente esplodono questa manovalanza cinese non ci soddisfa granchè… certo per offrire un prezzo minore un impresa è costretta a sottopagare gli operai ed avvalersi di processi produttivi poco efficenti.. con rischi non solo per il prodotto finale ma pure per chi lo usa..

sinceramente mi mette in imbarazzo leggere la notizia di Zeus News, ma penso sia doveroso diffonderla anche qui… gli alimentatori dei Sony Vaio sono pericolosi.. non solo per i componenti ma pure per gli utenti..

Si tratta dei modelli abbinati ai Vaio delle serie VGC-LT e VGC-JS2 oltre che alle docking station VGP-PRBX1 e VGP-PRFE1; sono identificati dal numero di serie VGP-AC19V17 (19,5 Volt).

Gli alimentatori rischierebbero di scaricare la corrente elettrica persino all’ utente… non è chiaro se il problema derivi dalla tensione in ingresso o in uscita… (la notizia originale non lo precisa) ma anche chi non se ne intende di elettronica sa che una semplice scossa residua può recare gravi danni all’ organismo.. nel migliore dei casi un banale shock elettrico (e io l’ ho provato non è piacevole) nel peggiore… c’ è pure la morte

qui vi è il comunicato Sony ufficiale, un’ altra brutta botta per il nome Vaio.. e per l’ azienda che li fabbrica

Organizza il tuo hard disk – Con Folder Vanity Remover

Commenti disabilitati su Organizza il tuo hard disk – Con Folder Vanity Remover

C’ è chi lo potrebbe considerare un software inutile.. ma non è affatto così… capita spesso che durante lo spostamento di file.. che siano di natura multimediale o anche in casi di progetti di lavori si arrivino a creare nell’ hard-disk cartelle vuote e che quindi non hanno scopo di esistere…

Esse generalmente non generano particolari problemi di prestazioni; ma di sicuro contribuiscono a rendere il nostro archivio più disordinato…

Folder Vanity Remover si basa su un algoritmo ricorsivo che cerca le cartelle vuote in un disco (o in un area di quest’ ultimo) e le cancella, ristabilendo un ordine nel nostro confusionario armadio dati.

Recupero Password Facebook – E’ un virus

39 Comments

Se non avete chiesto un reset della password del vostro facebook, non ci sono ragioni per cui dovreste ricevere un e-mail da Facebook, e dal team di supporto…

Non dovreste nemmeno essere interessanti ad aprire qualcosa del genere… proprio perchè si tratta di un servizio che non avete richiesto.. tanto più se le email contengono un allegato .exe

Si tratta del nuovo Bredolab, che aggiunge il vostro computer in una botnet.. presumibilmente per scopi ovviamente illegali, quali spam, computer zombie e altre cosine molto simpatiche 🙂

Quindi il sunto del discorso è se vi arriva una letterina elettronica con su scritto cose di Facebook che non avete richiesto ignoratele… inutile dire che il mittente sarà mascherato..

5 Antivirus Gratuiti per il vostro Windows 7

33 Comments

Ci sono un sacco di software a pagamento per la salvaguardia del proprio computer, come Norton, McAfee, Kaspersky ecc… ma a noi non interessano… sono ottimi soluzioni ma non fanno al caso nostro… a noi serve qualcosa di meno impegnativo (e mi riferisco al portafoglio) qualcosa di gratuito

Avast! 4.8

Fra le sue caratteristiche vi è la leggerezza, questo anti-virus non è avaro di risorse, sia al livello della cpu che della memoria ram, e offre caratteristiche altri anti-virus offrono a pagamento come il “Dos-based boot”, funziona con Windows 7 sia nelle versioni a 32 che a 64bit

Avira

Alcuni non lo conoscono, e rispetto agli altri anti-virus gratuiti ha meno popolarità ma non per questo è da buttare

AVG 9.0

E adesso passiamo al mio anti-virus preferito l’ AVG 9.0, disponibile sia in versione free che a pagamento… anti-virus dall’ interfaccia gradevole e intuitiva, aggiornamenti al server veloci apparte un lieve ritardo nell’ accesso… consuma poco in fase d’ avvio e ancora meno in esecuzione, consigliato da Navigatranqui 😀

Comodo Firewall + Antivirus

Suite nata principamente come Firewall ha espanso le proprie caratteristiche alla protezione da virus, poco conosciuto da chiunque, mai provato dal sottoscritto.. ma vedendo dall’ immagine quasi quasi un pensierino ce lo faccio.. sono incuriosito particolarmente dalla barra percentuale dell’ uso del traffico dei programmi

Microsoft Security Essentials

Tool puramente commerciale ma gratuito, ideato dalla Microsoft, che nonostante da molti sia bisfrattata ha ingegneri esperti al proprio servizio… l’ ho installato sul mio sistema e devo dire che è un pò lentino… e quindi l’ ho scartato..

Procedura per evitare la disattivazione del profilo su Facebook – Bufala

39 Comments

Al ritorno dalla facoltà mi son collegato un attimo come di consueto a Facebook, questo social network ha davvero dell’ incredibile… ma a volte girano bufale capace di far cascare in un tranello milioni di persone…

E’ già da qualche oretta che noto sprizzare da ogni parte gente che effettua la procedura per evitare la disattivazione dell’ account…

Mi chiedo… ma che sarà successo?? Come mai vogliono disattivare gli account… non mi ci è voluto molto per capire da solo che era una bufala.. per un semplice motivo.. perchè mai Facebook dovrebbe farvi cliccare su un applicazione per vedere se siete attivi o meno?? Lo possono fare con un programma automatico in qualsiasi momento..

Al chè mi son chiesto.. forse questo coso chiede agli utenti i dati di accesso.. non ho provato ad accedere all’ applicazione.. ma dalle affermazione diffuse da Protezione Account (che addirittura risalgono a ieri notte) il programma non sembra essere pericoloso e non ci sono rischi di phising

Anche se si raccomanda prudenza in quanto ogni applicazione è in grado di carpire dati personali del vostro account.

Insomma sembra che questa volta sia solo stata una goliardata anche molto simpatica che si è fatta gioco di molte persone… ah che burloni!! 😀

Come disinstallare Linux da una macchina Dual Boot

37 Comments

Bhè Linus Torvalds vi ringrazia per aver provato il suo eccellente sistema operativo.. ma se proprio non vi è piaciuto e non ne potete più vi offre l’ alternativa di tornare al vostro Windows in modo semplice e indolore… non è mica un monopolista come Stallman (volevo dire Bill però oramai 🙁 )

Salva i tuoi file

Questo è il primo passo da fare quando intendete mettere mano alla tabella delle partizioni (e ovviamente questo è necessario per rimuovere Linux), sicuramente se avete usato Linux per del tempo o anche per poco avrete scaricato dei file o creato dei documenti… potete decidere di metterli nella partizione di Windows (che generalmente è accedibile da Linux) oppure eseguire un backup su una chiavetta usb o su cd-rom

Cancellare le partizioni di Linux

Passo generalmente delicato… dovete cancellare tutto, dal boot alla partizione di Swap (se il vostro sistema ne è provvisto). Ci sono molti modi di fare questo… il più funzionale si basa sul Windows’ computer Management

  • Accedete con privilegi amministrativi (queste operazioni da utente non vi saranno permesse)
  • Click destro su Disk Management (selezionato nell’ immagine)
  • Successivamente andate su “Manage”
  • Cercate “Disk Management” e potrete vedere la lista delle vostre partizioni

Poi dovrete identificare la partizione di Linux… potete farlo agilmente guardando la dimensione, la riconoscerete.. dopo aver cancellato le partizioni di Linux e riavviato vi accorgerete che il vostro boot è andato a farsi benedire… poichè risiede nella partizone di Linux

Creare un nuovo record di avvio MBR

Dovete tirar fuori il cd di ripristino di Windows.. che nel migliore dei casi sarà da qualche parte della scatola con cui vi hanno venduto il pc… nella peggiore delle ipotesi dovrete sbaraccare un intero armadio. Forse farete prima a scaricarvi un alternativa come HBCD

  • Scegliete ripara

  • Entrate nel command prompt ed eseguite questi 2 semplici comandi
  • bootrec /fixmbr
  • bootrec /fixboot

O più semplicemente dal prompt di comandi del disco di recupero di Windows eseguite il comando dos “fixmbr”

Recuperate lo spazio perduto

Un modo semplice è andare nel disco di recupero e creare una nuova partizione… utilizzare sennò un programma come GParted e senza andare a invaghirsi in opzioni strane semplicemente allargare la partizione di Windows o se vi sentite coraggiosi crearne un altra appositamente per i dati

Buon lavoro!!!

E ringraziamenti a MakeUsOf per l’ ottima guida (non pensate male… era in inglese 😉 e come si vede non ho usato traduttori automatici )

Ninite – Installa tutte le applicazioni che ti servono in un colpo

33 Comments

Lo devo ammettere quando scrivo gli articoli, in realtà dei programmi che recensisco a malapena li provo e poi li butto via nel cestino… ma questo, questo penso proprio che mi servirà… quando vado a riparare i computer qua e là mi servo sempre di applicazioni che mi facilitano il lavoro… strumenti avanzati di diagnostica, analizzatori di traffico per scovare backdoor ecc… ma questo.. non mi era mai venuto in mente… eppure ha un utilità estrema!!

Immaginate di formattare un computer e dover rifare tutta la trafila per installare i varii programmi, se siete tecnici, metterete si e no Firefox.. l’ anti-virus che preferite e poi lascerete tutto in mano all’ utente, che soddisfatto della cosa potrà decidere da solo quali software più gli si addicono

Da oggi potete essere più veloci… c’ è Ninite… un sito molto ben organizzato con una grafica gradevole, che riunisce tutti i software per l’ utente medio… qui alcune schermate tratte dal sito di MakeusOf


Quest’ applicazione è basata su un idea molto semplice che è quella di facilitare la vita all’ utente… presto doterò il portale di una cosa del genere 🙂 con più software ovviamente, vi farò sapere 🙂

Civilization presto su Facebook!

44 Comments

E l’ ora di smettere di fare inutili guerre di bande e allevare mucche rosa, pappagalli tristi, e cani arancioni su FarmVille… fra poco si passa alle cose serie…

In arrivo secondo quanto segnalato da Gamasutra una versione web-based di Civilization che funzionerà su Facebook, Civilization è una saga strategica che oramai compie quasi 19 anni… nata nel 1991 per Amiga ha aperto la strada ai giochi strategici per computer… con Civilization puoi rivivere non solo la storia di diversi popoli ma pure la storia del videogame… classificato da molti come uno dei migliori giochi per pc mai esistenti… adesso trova sfogo e rinnovamento sul popolare social network; che già appena nato conta ben 25000 fan provenienti da tutto il mondo. Non mi resta che augurarvi buon facebooking (questo me la sono inventata sul momento se qualcuno ha i diritti me lo dica XD)

Inutility – Trasformare il testo in simboli

40 Comments

La principale forma di crittografia risiede proprio nel fatto di trasformare un messaggio in simboli; conosciuti a una ristretta cerchia di persone. Come succede in molte logge massoniche 🙂

Questo non è il nostro caso.. in quanto il Wingdings font lo possono tradurre tutti in testo, basta aprire un programma come Office o le sue soluzioni libere; tuttavia fra la lista delle Inutility qualche geek potrebbe gradire questo programma.

Symbol Maker

il nome è tutto un programma, questo software a partire da un testo restituisce la simbologia in accordo con il foto Wingdings

Fonte: BlogsDna

Cos’ è la Netiquette?

44 Comments

La Netiquette è un fantasma… è un ricordo dei tempi perduti… correvano gli anni ’90 quando i cavalieri di Internet fieri dell’ infrastruttura IT che si stava espandendo a macchia nel pianeta aprivano blog, forum e partecipavano attivamente alla creazione di un infrastruttura di rete seria e ben fondata.. erano i tempi di WinMx, di DirectConnect, del p2p basato su Server di discussione.. i tempi di Irc, i tempi di Windows Me, grandissimo successo di tecnologia della Microsoft (famoso per il fatto di impallarsi senza speranze… vale a dire.. schermata blu e buonanotte).

Una stretta cerchia di utenti fantasiosi, o forse un plebiscito popolare di utenti (non è ancora chiaro come avvenne la cosa) decise di stabilire un patto sociale, ispirandosi ai principi di democrazia dettati da Rosseau, e alle regole grammaticali stabilite dalle convenzioni grammaticali vigenti, fatto molto importante era la concezione comunista che ogni utente fosse uguale all’ altro.. con limitazione per i moderatori.. che però secondo la netiquette erano comunque sovrani giusti e indulcenti (escluso ehm.. il forum di GalaxyWars) e la pace regnava sovrana… così come la comprensione dell’ italiano.

Facebook ha segnato la fine di tutto questo, su Twitter già si sopravvive meglio, la gente non sà scrivere… il problema è grave!! E nonostante la comprensione non sia del tutto compromessa, i puristi della netiquette non sarebbero felici di vedere quello che succede laggiù

Quindi io con l’ autorizzazione degli utenti, anzi pure senza, propongo la mia versione della netiquette nell’ era dei social network e dello sbattimento generale!!

  • SCRIVERE IN MAIUSCOLO PERMETTE DI OTTENERE UN TONO PIU’ AUTORITARIO E’ CONSIGLIATO SCRIVERE IN QUESTO MODO SEMPRE, PERCHE’ SENNÒ NESSUNO TI DÀ PIÙ ASCOLTO E RISCHI CHE LA TUA OPINIONE DIVENTI MARGINALE RISPETTO ALLE ALTRE ANCHE SE SBAGLIATA
  • Se mai deciderai di iscriverti ad un forum (e perchè mai dovresti farlo?) non usare la funzione cerca, semplicemente non ti serve; apri un nuovo argomento indipendentemente dal fatto che la discussione sia già stata aperta… tanto i database sql sono abbastanza grandi e la quantità di queries che produci è esigua, puoi permettertelo!!
  • Apri più volte una descrizione, perchè mai dovresti scrivere lo stesso messaggio da una parte sola?? Immaginati che per la città ci sia un solo poster di Berlusconi appeso magari in un vicolo buio.. non servirebbe a niente… allo stesso modo nei forum.. aprire 5 volte un topic è utile per ottenere più risposte
  • Polemizza, bestemmia, sii razzista, xenofobo e nazista!!! Con i tempi che corrono otterrai il rispetto dai leghisti… non inneggiare all’ omofobia, ne in positivo ne in negativo… i cattolici non gradiscono e il papa ti scomunicherà in ogni caso
  • Non esprimere le tue idee in modo pacato e tollerante… Sii SGARBI CAPRA!! Studia!! Sii sicuro di te… non fare il timido.. e se qualcuno non la pensa come te.. flamma, flamma al punto di sapere dove stà di casa e dare fuoco al suo computer
  • Hai un blog o un attività commerciale? Spamma nei luoghi più improponibili.. e ricordati, la pubblicità negativa è utile!! Se la gente parla male di te.. ma comunque parla tu ottieni più visibilità… lo stesso principio secondo cui se una donna di mestiere fà la puttana e tutti in città parlano di lei ghettizzandola, in realtà quest’ ultima ha più clienti
  • Conversazioni private = Conversazione Pubbliche
  • XKDFDRWEJGEOVPMEGJEVPMOAEJKGOEGPAROMVEQOPGKLKVEG??!?!?!? WEWWNVPQWJFPCALQOé34205895’184107527631ì85ì19’5 😀 XD XD XD 😛 () WERTFS “!£$ 😉
  • E per finire….

Google Wave & Riflessioni personali

29 Comments

Google è un marchio che ha sempre attirato grandi attenzioni da parte di chi come me, come chiunque cerca di ottenere una maggiore visibilità tradotta in termini di visite al proprio sito che sia a scopi privati o puramente commerciali… nell’ ultimo periodo però con la diffusione dei social network e degli aggregatori di notizie (Bloggatore ad esempio) gli amministratori di siti Internet tendono a considerare in maniera minore la visibilità sui motori di ricerca, e puntano a sistemi più utili per racimolare più traffico, iscrivendosi a gruppi di nicchia con i quali condividono argomenti di una determinata materia (nel mio caso il mondo IT) insomma pare proprio (e analizzando le statistiche è così) che la maggior quantità di traffico in un blog di seconda categoria, come il mio, provenga proprio dai social network.

E’ evidente che Google non vuole perdere terreno, nasce così Google Wave

Programma in realtà già annunciato fin da Maggio, ma che ha in mente un progetto ambizioso.. riunire in una sola piattaforma email, messaggistica, wiki e social networking, insomma una specie di tuttofare… questo genera non poche perplessità all’ utente medio.

Secondo l’ opinione di Kim Allamandola di Zeus News (qui un link all’ articolo completo), Google Wave ha uno scopo diverso rispetto a Facebook

Wave è molto più improntato alla discussione e all’interattività: quando si manda un messaggio, si tende a restare in attesa di una risposta. Non si leggono commenti a ciò che si è scritto, ma si producono contenuti collaborando tra tutti i partecipanti.

Insomma pare proprio che chi usa Google Wave lo faccia per costruirsi una community di lettori attivi, su Facebook o Twitter il modo di pensare è ben diverso.. si tende a pubblicizzare un articolo, un pensiero o un proprio modo di vedere le cose e si spera in un ulteriore condivisione da parte del lettore o di un re-tweet. Su Wave si apre invece un confronto.

Interessante anche la costruzione di gruppi detti “onde”.. ma d’ altronde non vediamo niente di nuovo, anche su Facebook è possibile riunire gruppi di persone dentro a un gruppo e cose simili… sinceramente rimango un pò scettico di fronte alla soluzione proposta da Google, ultimamente per ragioni di marketing l’ azienda si stà espandendo troppo verso soluzioni che forse non le competono… e mentre lo fà nascono altri motori di ricerca più competitivi come Wolfram Alpha di cui abbiamo parlato qualche mese fà.

Il mio pensiero è che gli utenti medii resteranno su Facebook, anche perchè ormai ci sono abituati, la maggior parte di persone che usa il pc lo usa per mettersi a chiaccherare su Face, farsi nel frattempo una bella chattata su Messenger, e guardarsi un video su YouTube.. il tutto ovviamente su piattaforma Windows, se tu che stai leggendo non senti di appartenere a questa definizione puoi pure provare GoogleWave e dire magari la tua

Il nuovo Eee pc sarà + grande + comodo e monterà Win 7

Commenti disabilitati su Il nuovo Eee pc sarà + grande + comodo e monterà Win 7

Sono un felice proprietario di un eepc 1000-h e non ho mai rimpianto l’ acquisto, nonostante molti storgano il naso di fronte alle soluzioni netbook io mi ci sono sempre trovato bene.. e nei limiti del possibile riesco pure ad aggiornare questo blog e a fare operazioni anche complicate, certo non è come stare di fronte a un pc fisso con uno schermo più grande e una tastiera di gran lunga più comoda ma in ogni caso vale la spesa…

Stiamo per assistere a Novembre a un inversione del concetto di netbook, di fatto il nuovo portatile della ASUS misurerà 12 pollici, a tutto vantaggio dell’ usabilità ma a svantaggio dello spazio, il design si mantiene in ogni caso lucido, con una tinta a riflesso tipica dei modelli precedenti e nelle versioni Nero, Blu metallizzato, argento e Bordeaux (come è possibile vedere in queste schede)

Le cose che cambiano sono diverse, a partire dal processore grafico capace di accellerare i video e le impostazioni di rendering a un livello superiore rispetto a quanto concesso da un netbook, così da supportare le nuove interfacce Aereo… perchè c’ è Vista direte voi?? No… c’ è Windows 7, il nuovo sistema operativo Microsoft in debutto negli stessi giorni.

La Asus promette una durata della batteria da 8 ore… niente di nuovo rispetto ai modelli precedenti.. ovviamente solo in caso di forte risparmio energetivo, per un uso molto attivo un eepc 1000h dura 4 ore (ed è già buono), l’ hard disk è di 250 GigaByte a cui si affianca un imponente Store Online di 500 Giga, cosa che fà rosicare molto chi è vincolato ai vecchi 10 GigaByte, stavolta inoltre la ram montata di base sarà di 2 Giga

Le dimensioni del 1201HA sono di 296 mm x 208 mm x 27.3-33.3mm, mentre il peso è di 1,4Kg. Il prodotto sarà disponibile a partire da metà novembre al prezzo finale di 400 €

In ogni caso a Gennaio dopo il lancio iniziale del prodotto, ne verrà lanciato un altro la versione N, che monterà anche i chipset InVidia, quindi se proprio volete lanciarvi nell’ acquisto personalmente vi consiglio di aspettare

Black Berry Bold 9700 – Codice Bold 2

51 Comments

In questi giorni è stato presentato il nuovo Black Berry Bold 9700, noto ai più come “Bold 2”

Il successore del Bold 9000 è leggermente più piccolo e più spesso del suo predecessore, ma guadagna 11 grammi in meno sul peso (solo 122 grammi).

In quanto alla connettività non c’ è niente di nuovo, questo telefono supporta il 3G, Gsm/Gprs/Edge oltre a Wi-Fi 802.11b/g e a Bluetooth 2.1. Da notare che oramai la connettività a infrarossi è stata tolta da molti dispositivi, considerata come tecnologia obsoleta.

Il processore integrato nel cellulare è lo stesso del 9000, così come il sistema operativo, fornito di serie con una memoria di 256 MegaByte espandibile fino a 32 Giga

Non potevano mancare il tracciamento gps, il jack stereo per collegare il telefono a casse esterne o cuffie e il collegamento al Black Berry Store

Questo mostriciattolo tecnologico sarà in vendita a partire da Novembre, alcune voci specificano dopo la prima settimana del mese ma non sono confermate, il prezzo è da definire

Funeras.it – Il social network per i defunti

1 Comment

Nell’era di Facebook, Twitter e compagnia bella anche un anziano mal messo (che magari non ha mai usato il computer in vita sua) puo conquistare il suo posto su Internet e magari essere ricordato per sempre on-line. Da oggi e’ online funeras.it, punto di riferimento di eventi funebri.

Le imprese funebri inseriscono il necrologio sul sito, ma la pagina verra’ poi gestita dai familiari. Negli Usa il fenomeno e’ gia diffuso da un pezzo, qui in Italia e’ sicuramente una novita’.

Il sito vi ricorda anche ogni anno l’ occorenza della morte del vostro caro, come se fosse un compleanno insomma, ma senza pasticcini virtuali

A mio parere e’ un idea banale allestire uno spazio per i defunti in rete… sara il fatto della modernita’ ma mi pare un tantino inutile, considerato anche il tasso di alfabetizzazione informatica e tenendo conto che ci sono tanti anziani che muoiono questa e’ tutta gente che Internet come minimo non l’ hanno mai usato in vita loro…

Poi ovviamente ognuno ha le sue idee in merito, se l’ articolo non vi e’ piaciuto comunque metteteci una pietra sopra (magari tombale) 😀